Disfunzione Erettile

Hai una domada?

Siamo qui per aiutarti, contattaci per qualsiasi domanda o dubbio tu possa avere. Saremo felici di risponderti il prima possibile.

Cos’è la riabilitazione dei corpi cavernosi?

E’ indicata in alcuni pazienti che vanno incontro a temporanea perdita della funzione erettile a seguito di un trauma o di chirurgia pelvica che ha compromesso vasi o nervi che raggiungono il pene. La perdita delle erezioni spontanee induce un progressivo danno ai corpi cavernosi con conseguente deposizione di tessuto cicatriziale. La deposizione di tessuto cicatriziale è un processo irreversibile che produce accorciamento penieno ed erezioni deboli.

Perciò, mentre i vasi ed i nervi che raggiungono il pene si rigenerano è fondamentale indurre regolarmente delle erezioni in questi pazienti per far affluire sangue al pene riducendo al minimo la produzione di tessuto cicatriziale.

Come viene effettuata la riabilitazione peniena?

La riabilitazione peniena può essere eseguita con trattamento orale, iniettivo o mediante pompa vacuum. La riabilitazione può essere iniziata con la terapia orale ed in caso di mancata risposta con quella iniettiva o con pompa vacuum.

Per quanto tempo dovrebbe continuare la riabilitazione peniena?

La riabilitazione dovrebbe continuare fino alla naturale ripresa delle erezioni spontanee.
In caso di mancato recupero dell’erezione si dovrebbe considerare una soluzione a lungo termine mediante trattamento orale, iniettivo, pompa vacuum od impianto di protesico.

Perchè Giulio?

Giulio è un medico urologo-andrologo con 15 anni di esperienza nel campo della Andrologia e della Ricostruzione. È tra i chirurghi che svolge il più ampio numero di impianti di protesi in Europa, ed è quello che esegue il maggior numero di procedure per la correzione di casi complessi di malattia di Peyronie. È spesso invitato a conferenze ed ha eseguito interventi chirurgici in 21 paesi diversi, in 6 diversi continenti.

130

Impianti di protesi peniene effettuati l'anno scorso

300

Numero di interventi andrologici complessi all'anno

700

Operazioni di falloplastica in carriera