Incontinenza Urinaria Maschile

Hai una domada?

Siamo qui per aiutarti, contattaci per qualsiasi domanda o dubbio tu possa avere. Saremo felici di risponderti il prima possibile.

Come può essere trattata l’incontinenza urinaria nell’uomo?

E’ importante identificare il tipo di incontinenza e la causa sottostante prima di impostare il piano terapeutico in quanto ad ogni tipo di incontinenza corrisponde un trattamento diverso.

Spesso il precoce riconoscimento ed il trattamento della patologia di base conduce ad una risoluzione del problema.

In accordo con le line guida Europee (European Association of Urology) e del Regno Unito (UK National Institute for Healthcare and Clinical Excellence) esiste una gestione farmacologica ed un trattamento chirurgico.

L’approccio farmacologico è spesso indicato nei casi di incontinenza da urgenza o da sovradistensione, mentre nel caso dell’incontinenza da stress la risoluzione è quasi sempre chirurgica.

L’iniezione parauretrale di bulking agents può essere di aiuto nei pazienti con forme lievi di incontinenza urinaria da stress.

Le slings sono stati introdotte per il trattamento dell’incontinenza post prostatectomia. La sling è costituita da una maglia sintetica disegnata a forma di amaca che è posizionata sotto l’uretra per elevarla, ripristinando la normale anatomia. Le slings possono rendere eccezionali risultati in pazienti accuratamente selezionati.

Lo sfintere urinario artificiale è il trattamento standard per l’incontinenza urinaria da stress maschile da moderata a severa. I pazienti che vengono selezionati per tale procedura devono possedere adeguata abilità manuale, in quanto il paziente dovrà sgonfiare lo sfintere artificiale premendo la piccola pompa posizionata sotto la cute scrotale ogni volta che dovrà urinare.

Lo sfintere artificiale è costituito da una pompa, una cuffia (posizionata attorno all’uretra), e da un serbatoio (posizionato nell’addome). Piccoli tubi connettono tutte le componenti e nel sistema circola acqua sterile. La cuffia è sempre gonfia comprimendo l’uretra e prevenendo la perdita di urina. Quando la pompa è compressa, la cuffia si sgonfia per circa un minuto permettendo al paziente di urinare. In pazienti accuratamente selezionati, lo sfintere artificiale, può essere utilizzato per l’incontinenza urinaria da stress moderata-severa con successo.

Perchè Giulio?

Giulio è un medico urologo-andrologo con 15 anni di esperienza nel campo della Andrologia e della Ricostruzione. È tra i chirurghi che svolge il più ampio numero di impianti di protesi in Europa, ed è quello che esegue il maggior numero di procedure per la correzione di casi complessi di malattia di Peyronie. È spesso invitato a conferenze ed ha eseguito interventi chirurgici in 21 paesi diversi, in 6 diversi continenti.

130

Impianti di protesi peniene effettuati l'anno scorso

300

Numero di interventi andrologici complessi all'anno

700

Operazioni di falloplastica in carriera